Tesla, la macchina elettrica che si guida da sola tramite “autopilot”

⌚ Tempo di lettura: 2 minuti

Possedere una macchina bella esteticamente, che non inquina ma soprattutto che, quando vogliamo, si guidi da sola non è più fantascienza ma realtà. Infatti una macchina del genere esiste, è in commercio e si può acquistare con prezzi relativamente accessibili (30/40 mila €).

Tutto ciò è merito di Tesla (link), azienda americana specializzata nella produzione di auto elettriche il cui CEO è Elon Musk, visionario imprenditore che riesce a generare entusiasmo semplicemente con una sua dichiarazione web (tweet).

I veicoli Tesla in circolazione (principalmente Model S & Model 3) sono più di 500.000 sparsi in tutto il mondo e il “magazine” Forbes ha classificato il produttore americano come l’azienda più innovativa al mondo, che permette ai propri clienti di ridurre quasi a zero le emissioni e risparmiare grazie all’efficenza dei motori elettrici.

I brevetti dei motori elettrici Tesla sono “Open Source“, il che significa che qualsiasi persona è libera di riadattarli, migliorarli o semplicemente utilizzarli per costruire anche “in casa” o “fai da te” il proprio motore elettrico, permettendo così di raggiungere più facilmente lo scopo dichiarato di promuovere il più possibile l’utilizzo di fonti rinnovabili e non inquinanti.

Ma cosa rende le macchine Tesla diverse dalle altre auto elettriche presenti sul mercato? Semplicemente l’intelligenza artificiale presente a bordo e sotto il cofano che permette all’auto di guidarsi da sola, parcheggiarsi e prevenire incidenti attraverso il continuo calcolo eseguito dai sensori, presenti a migliaia, all’interno e all’esterno della vettura.

Attraverso la “mappatura satellitare” le auto di Tesla sono in grado di riconoscere il percorso, prevenire ostacoli e monitorare ogni dettaglio della guida permettendo così ai passeggeri di rilassarsi e godersi il viaggio.

Un esempio di ciò è dato dal video pubblicato da BlackGeek (link), uno YouTuber italiano fan della tecnologia, che ha postato sui suoi canali social un vlog relativo alla sua esperienza con un Tesla Model 3.

Insomma: Tesla è continuamente impegnata a migliorare sempre più i suoi prodotti e il limite di una guida totalmente autonoma (solo su determinati itinerari) sta scomparendo.

Questo grazie anche alla legislazione internazionale che, comprendendo l’enorme sviluppo tecnologico in atto, sta riscrivendo il “codice della strada” e promuovendo “comportamenti alla guida” in linea con le nuove esigenze.