Quanto costa ricaricare la batteria dello smartphone? Circa 4,50€ l’anno!

⌚ Tempo di lettura: 2 minuti

Rimanere con la batteria dello smartphone a terra è una delle peggiori paure che le nuove generazioni, ma in generali tutti coloro sono continuamente collegati al mondo social & mobile, hanno.

Non a caso cerchiamo di ricaricare il nostro telefono ogni qual volta c’è possibilità sfruttando delle colonnine apposite (es. in aeroporto) oppure facendo largo uso di power bank.

Molti hanno l’abitudine di addormentarsi con lo smartphone in carica la notte, questo perchè in primis non riescono ad arrivare a fine serata con un’autonomia decente e, in secondo luogo, perchè in questa maniera sono sicuri che il giorno dopo la batteria sarà al 100%.

 

Ma quanto ci costa ricaricare il nostro smartphone?

 

Ovviamente ogni terminale è diverso da l’altro ma in media le batterie dei telefoni in commercio oscillano tra le 3300/4500 mah, se non andiamo a considerare i cosiddetti “battery phone” che anno autonomie anche ben più alte (6000 mah).

Un articolo molto interessante è stato scritto dai colleghi di inthebit.it che prendono in considerazione diversi fattori come: il consumo medio di uno smartphone, la velocità di ricarica, l’amperaggio della batteria (cioè l’autonomia) ed il costo orario medio necessario per completare la ricarica.

Mentre alcuni di questi dati sono fissi (es. l’amperaggio o il wattaggio del dispositivo) altri sono variabili e possono cambiare in base a diversi fattori. Basti pensare che il costo dell’energia può dipendere dalla fascio oraria di utilizzo (se di mattina o di sera) e può variare anche in base al nostro gestore della rete elettrica.

In linea generale però possiamo affermare che: per ogni 1000 mah di batteria del nostro smartphone sono necessari circa 1€ all’anno di energia.

Pertanto considerando la media della batteria dei telefoni in circolazione e della dispersione di energia, inevitabile in componente tecnologico, possiamo affermare che ogni smartphone ci costa circa 4,50€ l’anno per ricaricarlo.

Una cifra che magari sorprenderà molti di voi ma che seppur irrisoria incide sulla produzione di energia mondiale.

E’ da tenere presente inoltre che anche il nostro smartphone necessità di manutenzione e accortezza per far si che consumi il giusto ed esaurisca i cicli vitali delle batterie in maniera costante evitando quindi di produrre troppi rifiuti RAEE.