Offerte Sim Iliad, la concorrenza migliora i servizi per i consumatori

⌚ Tempo di lettura: 2 minuti

Iliad è una società francese che opera nel campo delle telecomunicazioni, presente in diversi paesi europei tra cui l’Italia e che è specializzata nell’offrire tariffe mobile estremamente vantaggiose con “zero” costi nascosti.

Non a caso, per pubblicizzare il suo ingresso nel mercato italiano, Iliad ha sempre portato avanti la percezione nel consumatore di essere un elemento di rottura col passato.

Questa strategia ha permesso, a tutti i consumatori, di poter avere un servizio qualitativamente buono ad un prezzo contenuto e identificando il tutto con l’hashtag #Rivoluzioneiliad.

In effetti le sue promozioni “all inclusive” con messaggi e chiamate illimitati e con Giga di connessione abbondanti sono stati elementi di “appeal” che hanno attirato l’attenzione di molti utenti.

Alzi la mano chi non è stato tentato di eseguire la portabilità (cioè passaggio del proprio numero telefonico ad un altro operatore) invogliato dal “prezzo basso” e valido “per sempre” pubblicizzato dall’azienda.

Tali campagne mediatiche, molto aggressive, hanno costretto gli altri big della telefonia a correre ai ripari in poco tempo, lanciando a loro volta delle sussidiarie con servizi ridotti ma al tempo stesso economicamente competitivi.

Basti pensare che, al momento, il mercato degli operatori virtuali di rete mobile (MVNO) può contare su Ho.Mobile (di proprietà di Vodafone) e Kena Mobile (controllata da Tim).

Operatori che offrono servizi di qualità a costi significativamente bassi ma che hanno delle “limitazioni nascoste” come la connessione di banda “castrata”  ad un massimo di 30Mb in download.

Insomma questo scossone del mercato eseguito da Iliad ha sicuramente portato un beneficio per i consumatori i quali possono contare su un operatore in più e su prezzi/offerte più competitive che fanno del mercato italiano uno dei più economici in Europa.

Ovviamente Iliad non è perfetta, molti dei suoi servizi sono ancora sotto rete di appoggio Wind/Tre, ma nell’arco del 2020 dovrebbe terminare l’accensione delle sue antenne.

Così facendo l’operatore francese sarà in grado di coprire la quasi totalità del territorio nazionale permettendo, a tutti i suoi clienti, una ricezione del segnale telefonico ottimale e dei servizi web in linea con quanto pubblicizzato.